5 modi per preparare a casa uno shampoo naturale

In questo articolo verranno illustrati 5 modi per creare comodamente a casa vostra uno shampoo privo di sostanze chimiche e che rispetti l’ambiente.

Molti fattori contribuiscono a rovinare il cuoio capelluto, rendendo i capelli sfibrati e deboli, alcuni di questi fattori sono: lavaggi frequenti, smog, agenti atmosferici e stress. Inoltre, altro fattore da non trascurare è la presenza di ingredienti chimici negli shampoo che acquistiamo nei supermercati, circa  il 90% degli shampoo in commercio, infatti, contengono ingredienti davvero  dannosi quali petrolati , siliconi, conservanti…basta leggere bene l’etichetta degli shampoo per capire che questi prodotti possiedono additivi chimici che possono renderli aggressivi verso i nostri capelli.

Petrolati, siliconi e i conservanti sono nocivi oltre che per noi anche per l’ambiente, molti di questi ingredienti infatti sono inquinanti e di sicuro non hanno effetti benefici. Le case produttrici di shampoo però li usano perché sono più economici degli ingredienti naturali e perché l’effetto finale degli shampoo sembra dare un risultato positivo ai capelli rendendoli nutriti e luminosi, in realtà, lo shampoo con petrolati e siliconi crea una pellicola intorno al capello rendendolo luminoso e all’apparenza sano, invece questa pellicola, nel lungo periodo impedisce al capello di respirare indebolendolo e sfibrandolo.

Qui verranno illustrati 5 modi per fare uno vero e proprio shampoo naturale in casa, privo di siliconi, petrolati e conservanti che consenta, comunque, di avere dei capelli luminosi e sani.

1. Shampoo naturale di aceto e bicarbonato di sodio

Mescolate un cucchiaio di bicarbonato con una tazza di acqua tiepida fino a che non si sciolga bene. Versate in una bottiglietta di plastica (come quella di uno shampoo ormai finito). Se avete i capelli grassi, aggiungete ancora un po’ di bicarbonato. A parte mescolate un bicchiere di aceto di mele con una tazza di acqua e riempite un altro flacone; questo sarà il balsamo. Se avete i capelli secchi, aggiungete ancora un po’ di aceto.aceto e bicarbonato

Per l’applicazione, dovete bagnare i capelli e versare il primo composto massaggiando delicatamente, sciacquando poi bene con acqua tiepida. I capelli potrebbero sembrarvi un po’ “ruvidi”, ma non vi preoccupate perché l’azione del balsamo all’ aceto di mele riequilibrerà il pH. Applicatelo nello stesso modo e sciacquate.

 

2. Shampoo  al  Miele

Nutriente, antiforfora,  anticrespo, va benissimo per i capelli grassi  e sostituisce anche il balsamo!miele

Mischiate bene un cucchiaio di miele e tre di acqua, bagnate i capelli e massaggiate bene il prodotto sul cuoio capelluto, infine sciacquate.

 

 

3. Shampoo alla camomilla

Gli ingredienti di cui avete bisogno sono:1 litro di sodio lauriletere solfato, 1 tazza di acqua naturalizzata, 20 grammi di camomilla (o 4 bustine da tè), ¼ di cucchiaino di olio d’oliva, ¼ di cucchiaino di alcol cetilico, un recipiente di vetro con una capienza di 2,5 litri, un imbuto e una bottiglia di plastica con una capienza di 1 litro.camomilla

Scaldate l’acqua in una pentola e quando inizia a bollire preparate l’infuso di camomilla, coprendo e lasciando riposare cinque minuti a fuoco spento. Aggiungete quindi l’alcol cetilico e l’olio. Mettete la fiamma al minimo finché il primo non si sciolga completamente. Versate nel recipiente di vetro parte del solfato di sodio e poi aggiungete il composto ottenuto in precedenza. Agitate il tutto per ottenere un composto omogeneo. Aggiungete un’ultima parte di solfato e poi versate il tutto nella bottiglia di plastica con l’aiuto dell’imbuto.

Questo shampoo ha una durata di sei mesi e si consiglia di conservarlo in un luogo fresco.

4. Shampoo  all’aloe vera

L’aloe vera è una pianta grassa dalle proprietà addolcenti per la pelle, per questo motivo si usa come base per uno shampoo naturale. Avrete bisogno di quattro ingredienti: glicerina (5 ml), aloe vera in gel (un cucchiaio), sapone liquido (60 ml) e olio vegetale (1 ml). Potete comprare questi ingredienti in negozi di prodotti naturali. L’aloe potete anche prenderla direttamente dalla pianta con un cucchiaio. Per farlo tagliate una delle foglie e poi separatela in due parti in modo longitudinale.aloe vera

Se volete, potete aggiungere alcune gocce di oli essenziali per donare a questo shampoo un ricco aroma e per trattare alcuni problemi specifici come la perdita di capelli, la forfora o la secchezza del cuoio capelluto.

 

Mescolate tutti gli ingredienti e filtrateli in un recipiente, girando con un cucchiaio o nel frullatore. In seguito, potete aggiungere l’olio essenziale che preferite. Otterrete un preparato di circa 120 ml. Versatelo in un flacone di plastica o di vetro, utilizzando un imbuto per rendere il passaggio più semplice. L’importante è che abbiate un buon tappo per chiuderlo. Prima di usare lo shampoo all’aloe vera, agitate un po’ la bottiglietta perché con il passare delle settimane gli ingredienti tendono a sedimentarsi.

5. Shampoo con farina di ceci

Preparare questo shampoo è molto semplice, è adatto soprattutto per chi pratica sport e lava i capelli molto frequentemente.

Gli ingredienti che vi servono sono: 2 cucchiai di farina di ceci, Acqua calda q.b, 2 cucchiai di aceto, qualche goccia di olio essenziale a piacere (per profumare).farina di ceci

Mischiate la farina di ceci e l’aceto in una ciotolina, aggiungete l’acqua calda fino ad ottenere una crema, spalmate sui capelli come un normale shampoo e risciacquate con cura.

La farina di ceci assorbe il grasso e lascia i capelli e la cute puliti, l’aceto lucida i capelli

Related News

Comments are closed